• xyz

La Fondazione Claudio Abbado

La Fondazione Claudio Abbado (FCA) è stata costituita, alla fine del 2014, dai quattro figli del Maestro (Daniele, Alessandra, Sebastian e Misha) con il fine  di conservare, tramandare e valorizzare il lascito musicale di Claudio.

Claudio aveva una particolare e profonda umanità e curiosità, che gli ha permesso di ideare, realizzare e sviluppare molti progetti culturali, umanitari e ambientali, prevalentemente  legati alla musica, ed è stato ispiratore di molti che hanno avuto il privilegio di avvicinarsi a lui e alla sua musica.

Alla Fondazione è stato affidato l’aspetto più rilevante della sua eredità:  il suo percorso artistico e professionale. La documentazione che ne costituisce testimonianza è stata messa a disposizione dai figli, affinché la Fondazione possa proseguire nell’attività di raccogliere, catalogare, archiviare e divulgare quanto aiuti ad illustrare il percorso artistico di Claudio Abbado, e renderlo poi fruibile anche ad un pubblico che non abbia una preparazione specifica.

Il lavoro di organizzazione  e catalogazione è iniziato dal prendere visione delle partiture, circa un migliaio, su cui Claudio ha studiato per oltre cinquant’anni. Ora questo materiale è ordinato e in sicurezza: è un archivio  di straordinario valore musicale e scientifico, praticamente completo nonostante sia stato “usato” intensamente e per un così ampio arco temporale.

Oltre agli spartiti, sono state trasferite alla Fondazione le registrazioni dei concerti, anch’esse catalogate, alcune delle quali inedite, la corrispondenza e una parte dell’oggettistica.

Per realizzare lo scopo della FCA, e cioè  determinare la migliore destinazione per questo importante archivio musicale – dove parlando di migliore ci si riferisce alla sua valorizzazione, e allo sviluppo degli interessi di studio e di fruizione – il Consiglio, composto da Paolo Lazzati (presidente), Daniele Abbado, Alessandra Abbado, Lorenzo Fasolo e Giorgio Forni, si avvarrà della collaborazione del Comitato Scientifico, composto da Roberto Abbado, Thomas Angyan, Massimo Biscardi, Michele Dall’Ongaro, Sid McLauchlan, Renzo Piano, Alois Posch, Francesca Spinazzi, Giuseppe Vita, tutti, tra l’altro, legati a Claudio da un profondo e lungo rapporto professionale e di amicizia.

 

*****

La Fondazione Claudio Abbado ha collaborato con entusiasmo al progetto Claudio Abbado Fare Musica Insieme promosso dal Teatro dell’Opera di Firenze assieme a Contrasto, riconoscendo in esso una testimonianza concreta del percorso artistico e professionale di Claudio, che racconta attraverso le immagini il suo modo di fare musica e la sua relazione profonda con i suoi musicisti. Un ringraziamento particolare al Photo editor Alfredo Albertone per la professionalità, l’entusiasmo e la generosità con la quale ha curato l’intero progetto.

Orari di apertura
Dal 29 marzo 2015 al 28 giugno 2015

Opera di Firenze

Dettagli e mappa Gli spazi della mostra saranno aperti e visitabili in occasione degli spettacoli, un’ora prima dell’inizio degli stessi.