Symphonic Season 2017/18
Concert Mozart Cycle

Alvise Maria Casellati

Alvise Maria Casellati e l’Orchestra del Maggio sono i protagonisti di un concerto che c’invita a meditare e a ricordare: non a caso, infatti, una delle date è nel Giorno della Memoria.

I tre concerti sono dedicati a Liliana Segre appena nominata Senatrice a vita dal Presidente della Repubblica.

L’Adagio e fuga di Wolfgang Amadeus Mozart è tratto dalla sua “Fuga in do minore K. 426” di cui ne vennero scritte due versioni: la più nota (nonché quella che verrà eseguita) è la seconda dai toni più seriosi e impegnati rispetto alla precedente. La differenza sta nel maestoso Adagio iniziale che, nelle intenzioni di Mozart, doveva meglio sviluppare il potenziale contrappuntistico della composizione.
La Sinfonia n. 49 di Franz Joseph Haydn, invece, fa riferimento all'intensa carica emotiva provocata dall'ascolto ed è parte di un gruppo di sinfonie detto dello Sturm und Drang, riferibile quindi all'omonimo movimento estetico che cominciava allora ad agitare le acque della letteratura e dell'arte nei paesi tedeschi.
A seguire l’Adagio per archi di Samuel Barber, definita dal compositore stesso "la [sua] Sinfonia troppo famosa". I suoi toni elegiaci e meditativi ne hanno fatto colonna sonora costante, purtroppo, di alcuni momenti tragici della storia statunitense, uno per tutti l’omaggio per le vittime dell’11 settembre nell’ultima serata dei Proms della BBC nel 2001, e del cinema.
In ultimo il brano di Dmitrij Šostakovič: la Sinfonia da camera in do minore per archi 110a, trascrizione (operata dal violista e compositore Rudolf Barshay) del "Quartetto per archi n.8 in do minore op.110" ispirato dalla notizia della completa devastazione della città di Dresda nel 1945.

Program

Wolfgang Amadeus Mozart
Adagio e Fuga in do minore K. 546 per orchestra d'archi

Franz Joseph Haydn
Sinfonia in fa minore Hob.I: 49 La Passione

Samuel Barber
Adagio per archi

Dmitrij Šostakovič
Sinfonia da camera op. 110a per archi
Arrangiamento di Rudolf Barshai dal “Quartetto n.8 in do minore per archi op.110”

Artists

Direttore
Alvise Maria Casellati
Alvise Casellati è considerato uno dei talenti emergenti degli ultimi anni. E’ Direttore Musicale di Central Park Summer Concerts, un’organizzazione che produce un concerto annuale a Central Park, New York, per promuovere l’opera italiana soprattutto tra i giovani.

Dopo aver conseguito il diploma di violino con il M° Guido Furini al Conservatorio di Musica “C. Pollini” di Padova, sua città natale, prosegue gli studi con Felice Cusano e Taras Gabora. Si laurea inoltre in Giurisprudenza a Padova, consegue un Master alla Columbia University di New York specializzandosi in diritti d’autore e successivamente frequenta un corso di “Executive Management” alla Harvard University. Diventa Avvocato nello Stato di New York ed in Italia.

Si avvicina alla direzione d’orchestra con Leopold Hager alla Musikhochschule di Vienna e con Vincent La Selva alla Juilliard School of Music di New York. Di notevole importanza il rapporto dal 2009 al 2012 con il suo mentore, Piero Bellugi, di cui è stato anche Assistente a New York. Assistente del M° Gustav Kuhn per la stagione 2012-2013 al Tiroler Festspiele Erl (Austria), dopo il debutto in Italia al Teatro La Fenice di Venezia, in cui dirige l’Orchestra e il Coro nel Concerto per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. È ospite dei più importanti festival musicali (Festival di Ravello, dove dirige per 3 anni il famoso Concerto all’Alba, il Festival di Venezia, il Festival dei Due Mondi di Spoleto, Il Festival della Valle d’Itria, La Versiliana, Emilia Romagna Festival, Ljubljana Festival e Mittelfest).

Come Direttore Residente del Teatro Carlo Felice di Genova nel 2014 debutta nella lirica, dirigendo Il Barbiere di Siviglia di Rossini e successivamente L’elisir d’amore di Donizetti. E’ stato Direttore di Ensemble Opera Studio (EOS) al Teatro Carlo Felice, dove circa 30 giovani cantanti sono stati selezionati tra oltre 600 candidati di tutto il mondo, per lavorare come compagnia stabile del Teatro. Da allora dirige nei più importanti teatri italiani (Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Petruzzelli di Bari).

Tra le orchestre, italiane e straniere, con cui ha collaborato ricordiamo: Orchestra del Teatro La Fenice, Orchestra del Teatro Petruzzelli, Orchestra del Teatro Carlo Felice, Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, I Pomeriggi Musicali, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, Orchestra Internazionale d’Italia, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Filarmonica Italiana, I Solisti Aquilani, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, Orchestra Sinfonica Salernitana, Orchestra del Teatro Rendano, Orchestra Filarmonica di Torino, I Virtuosi Italiani (Verona), Orchestra Sinfonica di Sanremo. Tra le orchestre all’estero ricordiamo Central Park Symphony Orchestra, Shanghai Philharmonic, New York Chamber Virtuosi, Orchestra Sinfonica di Mar del Plata (Argentina), Voronezh Philharmonic (Russia).

E’ stato Segretario Generale e Managing Director della Foundation for Italian Art and Culture di New York, attualmente è Presidente e Fondatore della “Venetian Community of New York” e fondatore e membro del Consiglio di “La Fondazione NY”.

E’ stato impegnato negli ultimi mesi in tournée con l'attore John Malkovich per il progetto “Report on the Blind” e musiche di Alfred Schnittke ed al Teatro Petruzzelli con Fledermaus di Strauss per le scuole, con la Filarmonica Benevento in Campania e Calabria per il Concerto di Natale. Le prossime produzioni saranno al Teatro Carlo Felice di Genova con La Rondine di Puccini, in Nevada (USA) per un Concerto Lirico/Sinfonico con la Filarmonica di Reno, al Teatro La Fenice di Venezia con il Signor Bruschino, ancora al Petruzzelli per le Scuole, Central Park 2018 e molto altro.
Dates

Thu 25 January, ore 17:00
Sat 27 January, ore 17:00
Tue 30 January, ore 17:00

Prices
Posto unico € 15
I biglietti acquistati online si possono ritirare presso l’ingresso di Palazzo Pitti da un’ora prima dell’inizio di ogni concerto
Where

Sala Bianca Palazzo Pitti

Dettagli e mappa
Thanks to
In collaborazione con