Symphonic Season 2017/18
Concert Strauss Cycle

Fabio Luisi / Jan Vogler

Il Concerto per violoncello e orchestra op. 104 di Antonín Dvořák è tra i brani più eseguiti del compositore boemo. Composto tra 1894 e 1895, mentre era direttore del Conservatorio di New York, il brano unisce gli elementi americani già espressi nella sinfonia Dal nuovo mondo con quelli europei e slavi.
Il poema sinfonico Ein Heldenleben, o "Vita d'eroe", di Richard Strauss fu composto nel 1898 con l'intenzione di farne un dittico insieme al Don Quixote, e racconta l'eroica lotta di un uomo - lo stesso Strauss - contro i suoi nemici.

Program

Antonín Dvořák
Concert for  cello and orchestra in B minor, op. 104, b. 191

Interval

Richard Strauss
Ein Heldenleben, op. 40

Artists

Conductor
Fabio Luisi

Cello
Jan Vogler
FABIO LUISI

Nato a Genova, attualmente Direttore stabile (General Music Director) al Teatro dell’Opera di Zurigo e Direttore Principale della Danish National Symphony Orchestra di Copenaghen, è il Direttore Musicale designato del Maggio Musicale Fiorentino e inizierà il suo incarico nell’aprile 2018. Dal 2011 al 2017 è stato Direttore Principale del Metropolitan Opera House di New York, nonché Direttore Principale dei Wiener Symphoniker (2005-2013), della Staatskapelle di Dresda (2007- 2010), dell’Orchestre de la Suisse Romande a Ginevra (1997-2002), dell’Orchestra del Mitteldeutscher Rundfunk di Lipsia (1999-2007) e dei Tonkünstler di Vienna (1995-2000). Dal 2015 è Direttore Musicale del Festival della Valle d’Itria a Martina Franca, un Festival al quale è stato legato fin dagli inizi della sua carriera. Dirige stabilmente nei maggiori Teatri d’opera del mondo (Teatro alla Scala di Milano, Covent Garden di Londra, Opéra di Parigi, Liceu di Barcellona, Bayerische Staatsoper di Monaco, Lyric Opera di Chicago) ed è ospite delle migliori orchestre (fra cui, Cleveland Orchestra, Philadelphia Orchestra, San Francisco Symphony, Concertgebouw Orkest, London Symphony Orchestra, Wiener Philharmoniker, Filarmonica della Scala, NHK Orchestra Tokyo). Ha al suo attivo numerose registrazioni, fra cui l’integrale delle Sinfonie di Robert Schumann, di Arthur Honegger e di Franz Schmidt, poemi sinfonici di Richard Strauss, opere di Verdi, Bellini, Donizetti, Rossini, Strauss, Wagner e Berg. Per il DVD di Siegfried e Götterdämmerung con i complessi del Metropolitan di New York ha vinto un Grammy Award e per la registrazione della Nona Sinfonia di Anton Bruckner con la Staatskapelle di Dresda ha vinto un Premio Echo-Klassik. Numerose le onoreficenze ricevute, fra le quali il premio Abbiati, l’Anello d’oro dedicato ad Anton Bruckner dei Wiener Symphoniker, il Grifo d’Oro della città di Genova, la Laurea honoris causa dell’Università di San Bonaventure (Stati Uniti), l’Ordine della Repubblica Austriaca per Scienze ed Arti. È Cavaliere della Repubblica Italiana e Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia.

JAN VOGLER

Artista prolifico e pluripremiato, Jan Vogler è tra i più famosi violoncellisti dei nostri giorni e si esibisce con le più importanti orchestre del mondo, tra cui ricordiamo la New York Philharmonic, le Orchestre sinfoniche della Radio Bavarese, di Boston e di Montreal, la Deutsche Symphonie- Orchester Berlin, l’Orchestra del Teatro Mariinskij e l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, collaborando con famosi direttori quali Andris Nelsons, Fabio Luisi, Antonio Pappano, Valery Gergiev, Thomas Hengelbrock, Manfred Honeck e Kent Nagano. Nella stagione 2017-2018 è Artist in Residence presso la Royal Scottish National Orchestra ed è impegnato anche a Londra con la London Philharmonic Orchestra diretta da Vladimir Jurowski e alla Filarmonica di Zurigo con Fabio Luisi. Si esibirà inoltre con la Toronto Symphony Orchestra insieme a Peter Oundjian nel Doppio concerto per violino e violoncello di Wolfgang Rihm. Frequenti i suoi recitals con celebri pianisti, fra cui Hélène Grimaud, Martin Stadtfeld e Lise de la Salle. Artista di grande creatività, ha un ruolo fondamentale nel progetto “Bill Murray, Jan Vogler & Friends - New Worlds”, mirato a stabilire un legame tra la letteratura americana e la musica europea. Con questo progetto Vogler prenderà parte a due importanti tournées negli Stati Uniti previste in questa stagione. Nello scorso settembre è uscito per Decca l’album New Worlds. Jan Vogler suona il violoncelo Stradivari “Ex Castelbarco/Fau”.
Dates

Sat 24 February, ore 20:00

Prices
Stalls 1 € 50
Stalls 2 € 45
Stalls 3 € 35
Stalls 4 € 25
Boxes € 20
Gallery € 15
Where

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Piazzale Vittorio Gui, 1
50144 Firenze

Dettagli e mappa