Lyric Season 2017/18
Opera

La rondine

Giacomo Puccini

La Rondine comes to Florence and to the Maggio for the first time, on the one-hundredth anniversary of its first performance in Montecarlo on 27 March 1907, where it was met with great success. The score, completed in 1916, was later reworked by Puccini in two different moments. The Maggio will be staging the 1907 version. “This is one of the few authentic lyrical plays from the last season of melodrama, but it is also intriguing from an artistic point of view, because the composer, in putting a meta-theatrical plot to music, abandons the role of “impassive” narrator, reflecting on the cornerstones of his own poetry through the story of Magda”. (Michele Girardi)

Artists

Conductor
Valerio Galli

Direction, light design, scenes and costumes
Denis Krief

Assistant director
Pia di Bitonto

Assistant scenographer and costumes
Angela Vasta

Choir director
Lorenzo Fratini

Orchestra and Choir of the Maggio Musicale Fiorentino
Magda
Ekaterina Bakanova

Ruggero
Matteo Desole

Lisette
Hasmik Torosyan

Rambaldo
Stefano Antonucci

Prunier
Matteo Mezzaro

Périchaud
Dario Shikhmiri

Gobin
Rim Park

Crébillon
Adriano Gramigni

Yvette
Francesca Longari

Bianca
Marta Pluda

Suzy
Giada Frasconi

Un maggiordomo
Giovanni Mazzei

Rabonnier
Antonio Corbisiero

Georgette
Elena Bazzo

Gabriella
Tiziana Bellavista

Lolette
Thalida Marina Fogarasi

Tre soprani / Tre ragazze
Elena Bazzo, Tiziana Bellavista, Thalida Marina Fogarasi

Quattro tenori
Dean David Jenssens, Carlo Messeri, Hiroki Watanabe, Alfio Vacanti

Un giovine
Alfio Vacanti

Voce di sopranino
Delia Palmieri

Figuranti speciali
Elena Barsotti, Gaia Mazzeranghi
Atto I
Magda, giovane amante del ricco banchiere Rambaldo, discute con le amiche dell'ultima moda parigina, l'amore romantico, e confida loro di una sua passione giovanile, esprimendo il desiderio di provare ancora quel sentimento. Giunge Ruggero, un giovane amico di Rambaldo di passaggio a Parigi; la discussione divaga sul modo più piacevole di trascorrere una serata nella capitale e, mentre Magda conversa con il poeta Prunier, le altre ragazze consigliano a Ruggero di recarsi da Bullier, un celebre locale notturno della città. Quella sera Magda va al Bullier vestita in modo semplice, senza sospettare che lì andrà anche la sua cameriera Lisette, con gli abiti della padrona ed accompagnata da Prunier, che è il suo amante.

Atto II
Al Bullier. Indifferente all'allegria ed alla confusione, Ruggero si annoia. Magda arriva e si siede al tavolo del giovane presentandosi come Paulette; fra i due si stabilisce un'intesa via via più intensa. Giungono Prunier e Lisette: quest'ultima crede di riconoscere nella compagna di Ruggero la padrona, ma Prunier, che capisce la situazione, la smentisce. L'arrivo di Rambaldo è un fulmine a ciel sereno: Prunier vorrebbe che Magda si allontanasse, ma la giovane è intenzionata ad affrontare la situazione e confessa al banchiere la serietà dei suoi sentimenti. Mentre Rambaldo si allontana, Magda torna da Ruggero.

Atto III
Magda e Ruggero vivono insieme, felici e lontani da Parigi. Il giovane, che ignora il passato della fanciulla, ha scritto una lettera alla madre per avere il consenso alle nozze; Magda sente crescere l'imbarazzo. Giungono Prunier e Lisette e, mentre quest'ultima chiede alla padrona di un tempo di riprenderla a servizio, il poeta informa che i sentimenti di Rambaldo non sono mutati. La lettera di risposta giunge con il consenso materno e a questo punto Magda, comprendendo che l'illusione non può durare più a lungo, racconta tutta la verità. Nonostante le proteste di Ruggero, disposto a tutto pur di non perderla, Magda parte, portando dentro di sé il bel ricordo dei giorni passati, per ritornare alla vita di sempre.
GIACOMO PUCCINI
Nasce a Lucca il 22 dicembre 1858 da una famiglia di lunga tradizione musicale. Dopo la morte del padre, professore di composizione, nel 1880 è ammesso al Conservatorio di Milano, dove è allievo di Antonio Bazzini e Amilcare Ponchielli; tre anni più tardi presenta senza fortuna Le Villi al Concorso Sonzogno. Nel 1889 Edgar va in scena al Teatro alla Scala di Milano, ma i primi veri successi sono Manon Lescaut (1893) e La bohème (1896) al Teatro Regio di Torino e Tosca (1900) al Teatro Costanzi di Roma. Si rivela invece un fiasco clamoroso Madama Butterfly al Teatro alla Scala nel 1904, poco dopo accolta trionfalmente in una nuova versione al Teatro Grande di Brescia. La fama del compositore valica i confini e nascono La fanciulla del West (1910) e Il Trittico (1918) per il Metropolitan Opera House di New York e La rondine (1917) per l’Opéra de Monte Carlo. Muore a Bruxelles il 29 novembre 1924, lasciando incompiuta Turandot.
Dates

Tue 17 October, ore 20:00
Fri 20 October, ore 20:00
Sun 22 October, ore 15:30
Wed 25 October, ore 20:00

Running times
First part: 35 minutes
Intermission: 30 minutes
Second part: 30 minutes
Intermission: 15 minutes
Third part: 40 minutes

Total running time: 2 hours and 30 minutes
Prices
Stalls 1 € 100
Stalls 2 € 80
Stalls 3 € 65
Stalls 4 € 50
Boxes € 35
Gallery € 20
Limited visibility € 10
Listening seats € 5
Where

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Piazzale Vittorio Gui, 1
50144 Firenze

Dettagli e mappa