Stagione Sinfonica 2017/18
LXXXI Festival del Maggio Musicale Fiorentino
Concerto

Zubin Mehta / Simone Rubino

Il primo brano in programma è Speaking Drums di Peter Eötvös, in cui si unisce il parlato e il suo ritmo alle percussioni usando come base tre poesie di Sándor Weöres e una di Jayadeva, in modo simile allo Sprechgesang del jazz o delle percussioni tradizionali indiane.
Lo spartito della nona sinfonia di Franz Schubert fu presentato nel 1828 alla Società degli amici della musica di Vienna per una esecuzione pubblica che però non ebbe luogo anche a causa della morte di Schubert pochi mesi dopo. Fu Robert Schumann, nel 1839, a ritrovare per caso la partitura fra le carte del compositore e a promuoverne l'esecuzione a Lipsia con Felix Mendelssohn alla direzione d'orchestra.

Programma

Peter Eötvös - Sándor Weöres / Jayadeva
Speaking Drums, quattro poemi per percussioni soliste e orchestra

Franz Schubert
Sinfonia n. 9 in do maggiore La grande, D. 944

Artisti

Direttore
Zubin Mehta

Percussioni
Simone Rubino
ZUBIN MEHTA
Zubin Mehta, nato nel 1936 a Bombay, studia dapprima con il padre Mehli Mehta, quindi, nel 1954, è a Vienna per seguire i corsi di direzione d’orchestra di Hans Swarowsky. Nel 1958 vince il Concorso Internazionale di Liverpool e la Koussevitsky Competition a Tanglewood; dal 1961 inizia la sua collaborazione con i Wiener e i Berliner Philharmoniker e con la Israel Philharmonic Orchestra, di cui è nominato Direttore musicale nel 1977 e Direttore musicale a vita nel 1981. Dal 1978, e per 13 anni, è Direttore musicale della New York Philharmonic. Dopo il debutto operistico con Tosca a Montréal nel 1964, dirige importanti produzioni al Metropolitan, alla Staatsoper di Vienna, al Covent Garden, alla Scala, all’Opera di Chicago, al Festival di Salisburgo nonché al Maggio Musicale Fiorentino con cui instaura uno speciale rapporto: ne è infatti Direttore principale dal 1985 e, dal 2006, Direttore onorario a vita. Responsabile artistico dell’edizione 1986 del Festival fiorentino, oltre a essere impegnato in numerose produzioni sinfoniche e operistiche, guida l’Orchestra ed il Coro del Maggio in frequenti tournées internazionali e in prestigiose incisioni discografiche. Dal 1998 al 2006 è Direttore musicale della Bayerische Staatsoper, dove dirige oltre 400 rappresentazioni e tournées in Europa e Giappone. Fra le numerose onorificenze, il Nikisch-Ring, le cittadinanze di Firenze e Tel Aviv e la nomina a membro onorario della Staatsoper di Vienna. Nel 1999 le Nazioni Unite gli conferiscono il “Lifetime Achievement Peace and Tolerance Award”. È nominato Direttore onorario dei Wiener Philharmoniker nel 2001, dei Münchner Philharmoniker nel 2004, della Los Angeles Philharmonic e della Bayerische Staatsoper nel 2006. Nel 2011 il suo nome è inscritto sulla Walk of Fame a Los Angeles e riceve i premi Furtwängler e Echo Klassik, mentre nel 2012 è insignito da Shimon Peres della Israel Medal of Distinction.

SIMONE RUBINO
Simone Rubino è nato nel 1993 a Chivasso (Torino). Si è diplomato nel 2010 con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio di Torino “G. Verdi” con il prof. Riccardo Balbinutti. Frequenta il terzo semestre del Master di Percussioni presso l’ “Hochschule für Musik und Theater” a Monaco di Baviera in Germania con il prof. dr. Peter Sadlo. Vincitore del “Credit Suisse Young Artis Award 2016” Simone Rubino si presenterà al prossimo Festival di Lucerna con I Wiener Philharmoniker il 9 Settembre. Ha vinto altri premi quali:
– Primo premio, Premio del pubblico e Busch Brothers Prize al Concorso Internazionale ARD di Monaco di Baviera 2014;
– Primo premio al Concorso Internazionale “Luigi Nono”;
– Primo premio, Premio Ludwig Albert e Premio del pubblico all’ “Universal marimba competition” in Belgio;
– Forderpreis Deutschlandfunk 2015, sotto la stagione del Musikfest di Brema;
– Solistenpreis “Schwarzwald Musik Festival 2015”. Ha debuttato come solista con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino nel 2008, nel 2013 come solista alla Konzerthaus di Berlino per il festival “Euro Young Music” e nel 2014 nella “Herkulessaal” di Monaco di Baviera con i “Bayerischen Rundfunk Symphonieorchester”. Ha debuttato con la “Wiener KammerOrchester” alla Konzerthaus di Vienna e con il suo nuovo progetto “The trilogy of Exegesi” nel Prinzregententheater di Monaco di Baviera. Altri debutti al Festival di Schwetzingen, Schwarzwald, Musical Olympus in Russia, nel festival estivo dell’ Audi in Ingolstadt con il direttore d’orchestra Kent Nagano, Rheingau Musik Festival, Musikfest Bremen ed Echternach (Lussemburgo). Attualmente suona in diversi progetti quali:
– “Bach, Rhythm and more” con Peter Sadlo;
– Ensemble “La Chimiera” suonando in tournee in Francia, Spagna, Belgio, Svizzera, Austria e Germania.
È borsista dal 2012 della Fondazione CRT “Master dei talenti musicali” e della “De Sono” Associazione per la Musica. E’ sponsor Adams “International percussion Factory”. Ha inciso per le case discografiche: “Naive” ed “Electromantic Music”. Per la stagione 2015/2016 ha avuto in programma una tournée in America-Germania-Italia con il concerto per percussioni “Frozen in Time” di Avner Dorman. Debutterà anche con la Radio di Francoforte e con un nuovo concerto per Percussioni e Orchestra con la “Deutsches Symphonie Orchester” alla Philarmonie di Berlino.
Date

Ven 22 giugno, ore 20:00

Prezzi
Platea 1 € 80
Platea 2 € 60
Platea 3 € 50
Platea 4 € 40
Palchi € 30
Galleria € 20
Dove

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Piazzale Vittorio Gui, 1
50144 Firenze

Dettagli e mappa